spritz a treviso

(Italiano) Lo spritz a Treviso

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Lo spritz è l’aperitivo che negli ultimi anni ha conquistato tutti gli italiani, diffondendosi in ogni regione del nostro Paese. La conquista della Penisola è partita dal Veneto e Treviso è stata una delle prime città a lasciarsi affascinare da questo inebriante drink arancione. Non c’è locale dove fare l’aperitivo a Treviso che non serva lo spritz, magari accompagnato dai tipici cicchetti. Al Bottegon è un must, da intere generazioni.

Cos’è lo spritz a Treviso

Lo spritz è un aperitivo leggermente alcolico preparato miscelando Prosecco, acqua frizzante o seltz e bitter. A seconda dei gusti come bitter è possibile scegliere tra diverse soluzioni: Aperol, Campari, Select o Cynar. Lo spritz a Treviso è una delle bevande più amate, non solo in estate, ma in ogni periodo dell’anno. E’ dissetante durante la stagione più calda, accompagnato da abbondanti cubetti di ghiaccio, ed è un ottimo compagno anche nelle serate invernali, nella versione senza ghiaccio.

Quando nasce e quando arriva lo spritz a Treviso

Anche se lo spritz a Treviso è una vera istituzione, non è nato qui. Si dice che a inventarlo siano stati gli austriaci che usavano allungare il vino con una spruzzatina di seltz. Il nome infatti deriverebbe dal tedesco “spritzen” , cioè spruzzare. Durante l’800 il Veneto era parte dell’Impero Asburgico, molti soldati e funzionari asburgici cominciarono a frequentare le osterie del luogo e a prendere le abitudine locali, come quella di fare l’aperitivo. Trovarono però i vini veneti troppo forti e provarono a diluirli. Inventarono così lo spritz, che poi si diffuse rapidamente in tutto il Triveneto. Negli anni ’20 alla versione base, solo vino bianco e seltz, venne aggiunto l’Aperol ed è ancora così che prendiamo lo spritz a Treviso. Nel corso del tempo si sono diffuse altre varianti come quella con il Select, soprattutto a Venezia, quella con il Cynar in voga a Padova e quella con il Campari di origine milanese. Lo spritz bianco, invece, è quello senza l’aggiunta di bitter, solo acqua e vino bianco. Come guarnizione lo spritz può essere abbinato ad una fetta d’arancia o a una oliva. Chi sente un languorino più intenso, può accompagnarlo con i cicchetti Treviso ne offre di molti tipi.

Dove fare aperitivo a Treviso

L’indirizzo giusto per gustare un ottimo spritz a Treviso è il Bottegon. Un locale storico, aperto fin dal 1890, e un punto di riferimento per tutti quelli che amano fare l’aperitivo a Treviso. Anni di esperienza degli osti ti assicurano di ricevere uno spritz fatto come Dio comanda, con il giusto mix dei diversi ingredienti. Per accompagnare l’aperitivo puoi inoltre scegliere i tipici cicchetti. Treviso è una città dove non solo si beve bene, ma anche si mangia bene. Per stuzzicare l’appetito e accompagnare lo spritz a Treviso al Bottegon si possono gustare polpette fatte a mano, crostini di baccalà, moscardini, panini con la sopressa o specialità ancora più tradizionali come i bogoi (le lumache) e i nervetti. Rispetto a Venezia la varietà dei cicchetti a Treviso è maggiore e si trovano deliziose proposte con molti ingredienti della terraferma. Con la bella stagione il Bottegon è una tappa fissa dove fare aperitivo a Treviso anche per il suo spazio all’aperto. Davanti a Porta San Tommaso ci si può intrattenere in compagnia degli amici, prendendo un po’ di fresco.